Giocando a fare i Futuristi con “Tempo e Diaframma”

Giocando a fare i Futuristi con “Tempo e Diaframma”

Un viaggio nel passato, accompagnati da Carlo Cantelli, docente di storia dell’arte e di fotografia e socio onorario dell’Associazione Fotografica Tempo e Diaframma, che ci ha portato a capire e conoscere il presente.

GIOCANDO A FARE I FUTURISTI

Conoscere la storia della fotografia è fondamentale per poter “padroneggiare” al meglio la fotografia odierna, in tutti i suoi aspetti.

Venerdì 14 febbraio 2020 in Piazza Spadolini 3 a Bologna presso il Graf San Donato si è svolta una serata dedicata allo studio di cosa significava fotografia e come veniva interpretata nel periodo storico del Futurismo.

Alla parte più teorica e descrittiva dell’incontro, ha fatto seguito un momento di “gioco fotografico”, in cui i partecipanti si sono divertitia scattare immagini con le tecniche utilizzate dai futuristi. Giocando a fare i futuristi è stata una serata divertente, parlando di fotografia che ha rappresentato anche un’occasione per raccogliere spunti, suggerimenti e idee per eventuali progetti o nuovi percorsi.

Un ringraziamento particolare al docente Carlo Cantelli che ci accompagna sempre in viaggi storico-culturali interessantissimi.

Cristina Ferri

Condividi