GIOCANDO A FARE I FUTURISTI CON TEMPO E DIAFRAMMA

Un viaggio nel passato, accompagnati da Carlo Cantelli, docente di storia dell’arte e di fotografia e socio onorario dell’Associazione Fotografica Tempo e Diaframma, che ci ha portato a capire e conoscere il presente.

GIOCANDO A FARE I FUTURISTI

Conoscere la storia della fotografia è fondamentale per poter “padroneggiare” al meglio la fotografia odierna, in tutti i suoi aspetti.

Venerdì 14 febbraio 2020 in Piazza Spadolini 3 a Bologna presso il Graf San Donato si è svolta una serata dedicata allo studio di cosa significava fotografia e come veniva interpretata nel periodo storico del Futurismo.

Alla parte più teorica e descrittiva dell’incontro, ha fatto seguito un momento di “gioco fotografico”, in cui i partecipanti si sono divertitia scattare immagini con le tecniche utilizzate dai futuristi. Giocando a fare i futuristi è stata una serata divertente, parlando di fotografia che ha rappresentato anche un’occasione per raccogliere spunti, suggerimenti e idee per eventuali progetti o nuovi percorsi.

Maggiori informazioni

Un interessante punto sulla fotografia con Alessio Buonazia

Una serata dedicata ad approfondire quesiti e curiosità, in cui l’interesse suscitato dalle considerazioni di Alessio Buonazia ha catturato il pubblico:

Serata con Alessio Buonazia
Serata con Alessio Buonazia

Alessio Buonazia, nostro socio e fotografo professionista e stampatore, con esperienza ultra decennale nel settore della Fotografia d’Arte e nella formazione , ha guidati i soci dell’Associazione Fotografica Tempo e Diaframma in un percorso sulla fotografia odierna. Riflessioni e considerazioni che portano ad attente riflessioni.

Maggiori informazioni

LA FOTOGRAFIA FUTURISTA RACCONTATA DA CARLO CANTELLI

Un viaggio nel passato che aiuta a capire e conoscere il presente.

LA FOTOGRAFIA FUTURISTA
LA FOTOGRAFIA FUTURISTA

Conoscere la storia della fotografia è fondamentale per poter “padroneggiare” al meglio la fotografia odierna, in tuttti i suoi aspetti. Così Carlo Cantelli, docente di storia dell’arte e di fotografia e nostro socio onorario, ci accompagnerà in una serata alla scoperta di cosa significava fotografia e come veniva interpretata nel periodo storico del Futurismo.

I partecipanti potranno portare la propria macchina fotografica, in quanto alla parte più teorica e descrittiva dell’incontro, seguirà un momento di “gioco fotografico”, in cui si potrà provare a scattare immagini con le tecniche utilizzate dai futuristi. Un’occasione per raccogliere spunti, suggerimenti e idee per eventuali progetti o nuovi percorsi.

Vi aspettiamo venerdì 14 febbraio 2020 ore 20:30 in Piazza Spadolini 3 a Bologna presso il Graf San Donato.

Maggiori informazioni

CONOSCIAMO LA FOTOGRAFIA DI PAESAGGIO? INCONTRI CON MARCO CAVAZZA

Due incontri serali con Marco Cavazza mirati a capire come si pianifica e ci si prepara alla fotografia di paesaggio .

INCONTRI CON MARCO CAVAZZA
INCONTRI CON MARCO CAVAZZA

La fotografia di paesaggi può apparentemente sembrare facile e immediata da realizzare, ma in realtà richiede un’adeguata preparazione e progettazione. Conoscenza del territorio, delle condizioni meteo, delle condizioni di luce nelle diverse fasce orarie, l’attrezzatura adatta e tantissimi altri aspetti da conoscere e considerare saranno affrontati durante le due serate.

Nella seconda serata si potranno inoltre visionare insieme le foto di paesaggi dei partecipanti che hanno piacere di condividerle, al fine di poter ricevere consigli e suggerimenti.

Vi aspettiamo venerdì 3 marzo e venerdì 13 marzo ore 20:30 in Piazza Spadolini 3 a Bologna presso il Graf San Donato.

Marco Cavazza, fotografo professionista socio fondatore e docente della Foto Video Accademy Italia, ha collaborato in grandi produzioni teatrali con il Maestro Franco Zeffirelli e il professore Gianfranco Lelj per foto di scena. Numerosi i servizi per l’Alma Mater dell’Università di Bologna, campagne pubblicitarie anche di grande aziende come Piaggio, Pilot e Intertaba (Philip Morris) e pubblicazioni. Titolare di una compagnia fotografica che opera in Centro America, ha sviluppato un progetto dedicato alla montagna che lo ha portato a condurre numerosi Workshop presso Paoletti Scuola di Fotografia accreditata Nikon School.

In loco si raccoglie un contributo a copertura delle spese vive.

Per una migliore organizzazione vi chiediamo gentilmente di confermare la propria presenza tramite messaggio WhatsApp, in modo da poter organizzare la serata. Non saranno considerate “adesione” i parteciperò messi a questo evento su FB.

Per partecipare bisogna essere soci dell’Associazione Fotografica Tempo e Diaframma e in regola con il tesseramento dell’anno 2020. Per potersi tesserare, sul sito dell’Associazione Fotografica Tempo e Diaframma, alla pagina  Tesseramento si trovano tutte le informazioni e i vantaggi.
Alla serata possono partecipare anche i soci di Circoli e/o Associazioni associate alle FIAF, come lo è Tempo e Diaframma.

Successivamente, sulla base delle adesioni ricevute, si potrà valutare la possibilità di organizzare un’uscita fotografica mirata alla fotografia di paesaggio, in data e luogo da definirsi.

Facciamo il punto sulla fotografia con Alessio Buonazia

Una serata dedicata a rispondere ad alcune domande che spesso ci vengono in mente. Alessio Buonazia, nostro socio e fotografo professionista e stampatore, con esperienza ultra decennale nel settore della Fotografia d’Arte e nella formazione , ci aiuterà a fare il punto sulla fotografia odierna.

Facciamo il punto sulla fotografia con Alessio Buonazia
Facciamo il punto sulla fotografia con Alessio Buonazia

Venerdì 7 febbraio 2020 ore 20:30 in Piazza Spadolini 3 a Bologna presso il Graf San Donato, svilupperà questi argomenti:

  • Tecnologia vs conoscenze tecnologiche degli utenti: tanto più aumenta la tecnologia a disposizione tanto diminuisce la capacità dell’utente medio di sfruttare le tecnologie
  • Differenza tra fotografia e immagine
  • La nitidezza è un concetto borghese (Henri Cartier-Bresson)
  • Fotografia Lo-Fi e fotografia HD
  • L’illusione dei social di essere bravi fotografi (o fotografi) e non produttori di immagini (influencer)
  • L’importanza di confrontarsi e l’autocritica
  • Tendenze della fotografia moderna (mood color)
  • Aspetti e motivazioni personali per cui si fotografa e si investe in attrezzature fotografiche
  • Come si evolvono i sensori delle macchine fotografiche e come interagisce il firmware con essi
  • Consapevolezza di ciò che si sta facendo (scattare a caso o progettualità)
  • Perchè stampare una fotografia o relegare allo spazio cloud o HD un’immagine
Maggiori informazioni

“PENSA IN ANALOGICO E SCATTA IN DIGITALE” con ROBERTO PICCININI

Roberto Piccinini, fotoreporter professionista e giornalista e per anni Presidente Airf, ci accompagnerà in un racconto che aiuta a sviluppare il pensiero “analogico” dello scatto, per arrivare ad ottenere un’immagine utilizzando gli strumenti che il mondo “digitale” ci mette a disposizione.

“PENSA IN ANALOGICO E SCATTA IN DIGITALE” con  ROBERTO PICCININI
“PENSA IN ANALOGICO E SCATTA IN DIGITALE” con ROBERTO PICCININI

Roberto Piccinini ha conosciuto fin da piccolo il mondo della fotografia, quando ancora si scattava in bianco e nero e si viveva l’attesa dello sviluppo. Poi tutto è apparentemente cambiato, con il passaggio dall’analogico al digitale. Nuovi strumenti che hanno portato un vasto pubblico ad avvicinarsi alla fotografia, in quanto il procedimento è più “semplice”. In realtà, il “modo di fare fotografia” non è cambiato: “per fare delle belle foto serve un buon occhio e del gusto”.

Maggiori informazioni