30 novembre 2018, Uscita fotografica notturna in Certosa

Venerdì 30 novembre 2018, Uscita fotografica notturna in Certosa

Un nutrito gruppo di soci in una fredda notte d’autunno, in giro per il Cimitero Monumentale della Certosa, armati di cavalletti, torce e macchine fotografiche. Unico scopo immortalare con i propri scatti i magnifici monumenti che rendono questo Cimitero un vero e proprio museo a cielo aperto.

Ringraziamenti particolari vanno all’ Associazione Amici della Certosa che ci ha accompagnato e guidato in questo percorso, al nostro socio Alessio Buonazia che ben conosce il luogo, avendo realizzato lì uno splendido progetto fotografico e a tutti i soci che hanno partecipato.

A breve il link degli scatti.

23 novembre 2018, Tutto quello che avreste voluto sapere, ma non avete mai osato chiedere

23 novembre 2018, Tutto quello che avreste voluto sapere, ma non avete mai osato chiedere – un percorso sulla fotografia a 360 gradi

Una serata interamente dedicata a risolvere i dubbi dei soci sulla fotografia, abbracciando qualsiasi argomento, dagli aspetti tecnici a quelli sociali, dall’uso delle attrezzature alla progettazione di un libro fotografico. Il tutto grazie alla disponibilità di quattro professionisti fotografi, quali Alessio Buonazia, Medardo Pedrini, Patrizia Pulga e Pasquale Spinelli. Ognuno di loro ha portato la propria esperienza, con simpatia e umorismo, come loro sanno fare. Non un monologo o una lezione, ma un continuo confronto costruttivo, che porta a far crescere l’interesse per la fotografia e il desiderio di imparare.

Un sentitissimo ringraziamento a loro e ai soci che hanno partecipato e reso viva la serata con le loro domande.

Intervista ad Alessio Buonazia, socio di “Tempo & Diaframma”

La stampa Fine Art: intervista ad uno stampatore

«Farsi la barba è come la stampa Fine Art». (articolo su fotografia professionale)

Alessio Buonazia è uno stampatore professionista; il suo laboratorio, il Blve Lab, si trova in una zona tranquilla nella periferia di Bologna (per un bolognese, comunque, è praticamente San Lazzaro).
Dopo una chiacchierata fatta quasi per caso, ho deciso di intervistarlo perché… è fighissimo!

Maggiori informazioni